Il sindacato United Auto Workers si prepara ad uno sciopero contro Fiat Chrysler alle 23:59 di Mercoledì, secondo un comunicato stampa del sindacato. Lo sciopero sarebbe il primo nel settore dal 2007, e coinvolgerà circa 40.000 lavoratori.

La leadership del sindacato aveva raggiunto un accordo provvisorio con l’azienda per un patto di quattro anni a settembre 2015. Ma i lavoratori hanno rifiutato l’accordo, con un rapporto di due a uno, votando per uno sciopero in assenza di un nuovo accordo. Le parti hanno negoziato durante il fine settimana, e il portavoce di FCA, Jodi Tinson, ha detto che i colloqui stanno continuando per evitare uno sciopero.

L’accordo avrebbe dato agli iscritti al sindacato un aumento del 3% – il primo aumento da un decennio – e poi un altro aumento del 3% dopo due anni, oltre ad una serie di bonus e partecipazione agli utili. FCA in America ha un sistema salariale a due livelli, che dà agli operai stati assunti dopo il 2007 benefici salariali significativamente inferiori e un minor numero di benefit rispetto ai lavoratori senior. I primi (che costituiscono il 45% dei lavoratori) guadagnano tra i 17 e i 24 dollari l’ora, mentre i dipendenti anziani guadagnano in media 28 dollari l’ora.

Il management di Fiat Chrysler ha detto che il sistema a due livelli salariali non può continuare per sempre, ma non può essere eliminato velocemente, in quanto si deve realizzare un nuovo contratto che mantenga l’azienda competitiva.