La settimana economica: borse in calo

la settimana economicaLe Borse europee chiudono la settimana con il segno meno, influenzate dalle incertezze politiche che ancora una volta investono il Vecchio Continente. Piazza Affari chiude le contrattazioni in calo dell’1.18%, Francoforte perde l’1.20%, Londra brucia lo 0.38% e Parigi lascia per strada lo 0.94%.

Debole anche Wall Street: alla chiusura delle Borse europee il Dow Jones cede lo 0.27% e il Nasdaq lo 0.35%. Neanche l’S&P500 riesce a spuntarla, con una flessione dello 0.19%.

A pesare sul bilancio di Piazza Affari sono le performance di Mediaset (-1.34%), la quale paga pegno per l’inchiesta che vede coinvolti i vertici di Vivendi circa il tentativo di scalata del Biscione. Ma è il comparto bancario quello che registra i risultati peggiori, con Saipem e Banco Bpm in perdita rispettivamente del 6.8% e del 6.65%. Va meglio invece per Leonardo, il cui utile netto rivelatosi migliore delle attese gli permette di guadagnare il 3.2%.

Lo spread tra Btp e Bund torna a risalire ai livelli massimi da inizio 2014, attestandosi in area 200 punti base e ripiegando a quota 198 con un rendimento del 2.1%. Lieve consolazione arriva dal mercato valutario, con un euro in leggero rialzo: la valuta europea viene scambiata a 1.059 dollari rispetto ai 1.057 registrati il giorno precedente.

Alberto Mengora